Pastore Scozzese a pelo lungo


Pastore Scozzese (Rough Collie)

Carta d’identità
Paese di origine: Scozia
Classificazione Fci: gruppo 1 Cani da Pastore
Tipologia: Cane da conduzione
Taglia: medio-grande
Attitudini: lavoro, sport, famiglia
Impegno: ***
Sport: ****

Chi è

Con il folto e lungo mantello che lo ricopre e il ricco collare che incornicia il suo muso sottile e aggraziato, sormontato da orecchie erette che si piegano leggermente alla sommità, il Rough Collie, o Pastore Scozzese a pelo lungo, è decisamente un bel cane elegante. Ma il suo aspetto non inganni: osservandolo meglio e studiando la sua morfologia, infatti, emergono chiaramente le ragioni di questa sua conformazione che tanto piace a molti ma che nasce, invece, da scopi pratici. Pioggia frequente, venti impetuosi dall’Atlantico e gelidi dall’Artico, neve anche in primavera caratterizzano le Terre Alte scozzesi da dove arriva. Per questo è leggero e agile, per muoversi rapidamente su un terreno difficile, muscoloso senza essere pesante, per avere lunga resistenza, estremamente sensibile agli stimoli ambientali e in particolare ai rumori, per cogliere il lamento di un agnello smarrito nella bufera. Il suo mantello è caldissimo e protettivo e la sua lunga e folta coda, quando si acciambella, ricopre muso e zampe, difendendolo dal gelo esattamente come avviene per le volpi artiche. In sintesi, un magnifico esempio di adattamento e selezione fusi in un cane idealmente perfetto.

Storia

Il Rough Collie ha una lunga storia che inizia quando i Celti, circa 6.000 anni fa, si stabilirono in Scozia, in Irlanda e nel nord dell’Inghilterra arrivando dal Continente con le loro greggi e, ovviamente, anche i loro cani da conduzione. Secoli e secoli dopo, nel 43 dopo Cristo, ecco l’invasione romana, con le legioni, le macchine da guerra e, di nuovo, le pecore e i cani. Dall’incrocio di questi antichi conduttori molti fanno discendere i primi cani di tipo collie, che in celtico significava “utile”, cioè da lavoro. Altri secoli passarono prima che nuovi popoli si insediassero sull’isola e in particolare nella Scozia meridionale e in tutta l’Inghilterra: erano i Sassoni, provenienti dalla Germania settentrionale e dall’Olanda. Anche loro con greggi e cani da pastore. Nuovi incroci, quindi. Infine, e siamo intorno all’800 dopo Cristo, ecco sbarcare i Vichinghi. Nuova invasione, nuove colonizzazioni e, ovviamente, nuovi cani da conduzione. Dunque, le antiche radici del Collie scozzese riassumono a modo loro un lungo e affascinante incrocio di civiltà. E mentre i popoli si scontravano, si fondevano e si scontravano di nuovo, loro, i cani, continuavano a fare l’antico lavoro con l’impegno di sempre: condurre le greggi. Per lunghi millenni.

Il carattere

Dolce, estremamente devoto, vivace ma raramente in modo eccessivo, il Rough Collie ha anche una grande intelligenza ubbiditiva e apprende rapidamente tutto, se l’insegnante è all’altezza. Non è un caso se è stato a lungo anche cane guida per non vedenti, cane staffetta e cane infermiere in ambito militare. Tra le sue caratteristiche vi è anche un’elevata sensibilità, che gli consente di cogliere umore e bisogni di coloro che ama, offrendo conforto emotivo e compagnia che scaldano il cuore. Anche per questo spesso brilla nella Pet therapy. Per la stessa ragione, la sensibilità, non tollera bene maniere brusche e rimproveri aspri. Grazie a sensi particolarmente acuti, inoltre, spesso riesce a cogliere in anticipo le situazioni di pericolo per coloro che ama, cercando sempre di intervenire. Anche il suo senso di orientamento è spesso eccezionale, tanto da aver ispirato il famoso libro Torna a casa Lassie che ha poi condotto al successo hollywoodiano della razza nella seconda metà del Novecento.

Vivere con lui

Dal punto di vista della convivenza con il Rough Collie, va sottolineato che se è davvero un eccellente cane da famiglia, è innegabile che abbia anche bisogno di fare attività per essere sereno e donare tutte le sue grandi qualità. Era un cane da gregge e, in effetti, ancora lo è: dunque, se non saranno pecore dovranno essere Agility, Obedience, Disc Dog, Rally Obedience, ricerca persone e quant’altro a scaricare le sue grandi energie fisiche e mentali. In caso contrario, avremo facilmente un cane infelice, stressato e sottostimolato. Soprattutto da giovane. In sintesi, un gran peccato. Il maestoso pelo del Rough Collie necessita ovviamente di cure: lunghe e accurate sedute di spazzolatura, almeno due volte a settimana, con attrezzi adeguati, vanno messe in conto, se non vogliamo che si riempia di nodi, feltri e sporcizia. In compenso, non emana alcun odore sgradevole salvo un lieve sentore classico di “cane bagnato” quando prende acqua. Ma nulla rispetto ad altre razze.

Salute

Come per tutte le razze, anche in questo caso vi sono rischi per la salute del cane che è bene conoscere. Per esempio, i Collie in generale sono soggetti a diverse patologie oculari, alcune anche molto gravi, che gli allevatori seri e responsabili arginano controllando i riproduttori attraverso test genetici, quindi se vogliamo prendere un cucciolo accertiamoci che chi alleva ricorra a queste precauzioni. Un altro pericolo è il cosiddetto “naso da Collie”, cioè una dermatite solare che, se non trattata, può portare anche allo sviluppo di tumori in quella zona del muso. Inoltre, i Collie sono sensibili ad alcuni prodotti utilizzati contro la filaria (l’invermectina) e contro i parassiti, e anche ad alcuni

Alimentazione

Le crocchette Monge Natural Superpremium Speciality Line Adult Active con Pollo sono un alimento completo per cani adulti di tutte le razze molto attivi. Garantiscono il benessere del cane grazie alla presenza di elementi nutritivi di altissima qualità, frutto della ricerca Made in Italy. È un prodotto altamente appetibile con la garanzia della monoproteina: un solo tipo di carne per ogni ricetta. Il primo ingrediente è il pollo e sono arricchite con xilo oligossacaridi (X.O.S.), prebiotici di ultima generazione che favoriscono il benessere intestinale. Contengono estratto di carciofo, echinacea, origano e aglio che stimolano le difese immunitarie e proteggono il fegato. Condroitina, glucosamina, calcio e fosforo aiutano il corretto sviluppo delle ossa e delle articolazioni dell’animale.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *