Cani impiccati a Budoni per vendetta


Un’atroce vendetta: due cani impiccati a Budoni

Un gesto crudele compiuto per vendetta contro due cani. A ritrovarli è stato lo stesso proprietario che quella mattina è uscito e per andarli a cercare. L’uomo ha trovato i due cani impiccati a Budoni, in provincia di Sassari, e subito ha chiamato i Carabinieri che si sono recati sul posto insieme al medico veterinario che non ha potuto far altro che constatare la morte dei cani per asfissia.

Secondo la testimonianza del padrone, sconvolto per l’accaduto, si sarebbe trattata di una vendetta avvenuta per mano dei suoi vicini di casa: un 31enne e un 35enne. I due si sarebbero vendicati del fatto che i due cani meticci qualche giorno fa avevano morso uno dei loro agnellini e adesso si è dato il via alle indagini per dimostrare la colpevolezza dei due sospettati.

L’ENPA sarà parte civile al processo

Nel frattempo l’Ente Nazionale Protezione Animali ha dichiarato che si costituirà parte civile nel procedimento contro i due colpevoli. Con l’occasione Enpa rivolge un nuovo plauso all’attività dei militari dell’Arma della stazione di Budoni, la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi ha espresso così il suo pensiero:

«Su questo fronte i Carabinieri di Budoni hanno messo a segno molte importanti operazioni dandoci così la possibilità di intervenire nei procedimenti giudiziari a carico degli imputati. Ricordo il caso del gabbiano fatto esplodere in volo con un petardo o quello dei gatti avvelenati con liquido refrigerante per aerei. Come non dimenticare, poi, la gattina raggiunta da un proiettile di carabina e finita con il calcio dell’arma? Ringrazio tutti i militari perché, con la loro attività meritoria, hanno quanto meno reso giustizia a tanti animali uccisi dalla crudeltà dell’uomo».

Fonte via Enpa.it

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X