Ipervitaminosi: gli eccessi di vitamine fanno male ai cani


Ipervitaminosi causa ai cani problemi di salute

Recentemente, gli studiosi hanno ribadito come sia sbagliato ritenere che le vitamine facciano sempre e comunque bene. Prova ne è che talvolta l’ipervitaminosi è in grado di causare ai cani problemi di salute.

Se è vero che gran parte delle vitamine idrosolubili è rapidamente eliminata dall’organismo dopo l’utilizzo, quelle liposolubili tendono a depositarsi in determinati organi, primi tra tutti il fegato e i reni.

Ipervitaminosi A e D

L’ipervitaminosi A, per esempio, causa un rallentamento nella crescita e può comportare, in caso di assunzione massiccia e prolungata nel tempo, problemi a carico della colonna vertebrale. L’ipervitaminosi D è invece responsabile di fragilità scheletrica, le cui conseguenze dirette e indirette sono principalmente zoppicature e tendenza alle  fratture. Un eccesso di vitamina D, poi, può portare ad accumulo di calcio nel cuore e nei vasi sanguigni, così come nei reni.

Le ricerche condotte dai nutrizionisti hanno anche messo in luce come un’esagerata assunzione di vitamine antiossidanti (A, C ed E) sul lungo termine possa ottenere effetti contrari, liberando cioè grandi quantità di radicali liberi nell’organismo. Allo stesso modo, un eccesso di vitamina C può indurre modificazioni ematiche e troppa vitamina E può favorire l’insorgenza di malattie auto-immuni.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X