Come e quanto dorme il vostro cane?


Come e quanto dorme il vostro cane? Il riposo per il cane è fondamentale

Riposare è fondamentale. Mentre dormiamo il nostro organismo si rigenera e gli effetti benefici su corpo, mente ed energie psicofisiche sono tantissimi. Non è difficile immaginare che lo stesso valga per i nostri amici a quattro zampe che, anzi, ancora più di noi hanno bisogno di dormire per molte ore. Ma, volendo quantificare il tempo, quanto deve dormire un cane in modo che sia sempre in forma e adeguatamente riposato? Diciamo che un esemplare adulto, in media, dovrebbe dormire dieci ore al giorno, una quantità di tempo che poi può variare in base a razza, dimensioni e attività svolta. Questo significa, per esempio, che i cani di piccola taglia tendono a riposare meno di quelli più grandi e che quelli che svolgono un’attività impegnativa dal punto di vista fisico – pensiamo ai cani poliziotto – avranno bisogno di più ore di sonno. Se avete un cucciolo, poi, rassegnatevi per i primi tempi a vederlo dormire quasi sempre, visto che nei primi mesi di vita avrà bisogno di una ventina di ore di riposo. Ma d’altra parte anche i neonati passano gran parte del loro tempo a dormire, no? Intendiamo a parte quando piangono e vi svegliano nel cuore della notte.

Come e quanto dorme il vostro cane? Possiamo conoscere qualcosa di più osservando la posizione in cui riposa

Abbiamo appurato che un cane deve dormire un bel po’ ma è possibile conoscere qualcosa di più del vostro amico a quattro zampe anche osservando la posizione in cui riposa. Diciamo che sostanzialmente potrà assumerne quattro: a pancia in giù, in su, su un fianco o arrotolato su sé stesso. Quella a pancia in giù, nota anche come “a pelle di leone”, non è una di quelle associate al sonno più profondo, perché i muscoli non si rilassano completamente, anzi la postura è di quelle che consentono al cane di essere velocemente in piedi, in modo da reagire rapidamente in caso avvertano una sensazione di pericolo. Una delle posizioni più usuali è quella detta anche “a salsiccia”, con l’animale che tiene le zampe sotto al corpo e la coda praticamente a contatto con il muso. Si tratta di una postura che favorisce il mantenimento del calore corporeo e, psicologicamente, il cane la sceglie perché si sente più protetto. Nonostante spesso assumendo questa posizione il quadrupede intende mandare un segnale che non vuole essere disturbato, non si tratta di una di quelle associate al sonno profondo, perché i muscoli non si rilassano del tutto. Parlando invece delle posizioni che favoriscono il sonno profondo, c’è senza dubbio quella sul fianco, con le zampe rilassate e quelle anteriori vicino alla testa, quando non utilizzate come un vero e proprio appoggio. Quando assumono questa postura, inoltre, i cani si sentono sicuri e a loro agio nell’ambiente in cui si trovano. A chiudere il quadro, c’è la posizione a pancia in su, spesso abbinata anche alle zampe tenute per aria e significa che il cane che la assume si trova totalmente a proprio agio, visto che non ha problemi a esporre pancia, gola e zampe, dunque si fida completamente del posto in cui è. In più, oltre a rilassarsi, gli animali la scelgono anche per rinfrescarsi. Proprio il fatto di essere più vulnerabili, difficilmente spinge i cani a dormire a pancia in su quando non sono nella propria casa.

Come e quanto dorme il vostro cane? E’ fondamentale creare una zona a lui dedicata

Per fare in modo che il cane riposi sempre al meglio, è fondamentale creare una zona a lui dedicata, che sia più tranquilla e che riconosca come il posto in cui “rifugiarsi” quando è stanco. Molti decidono di acquistare una cuccia, altri ancora una brandina per cani, da scegliere valutando con attenzione dimensioni, materiali e semplicità nel pulirla. Optando per uno di questi prodotti, eviterete all’animale di dormire per terra, a stretto contatto con il pavimento. In questo modo lo isolerete e scongiurerete il rischio che non si rilassi perché non adeguatamente al caldo. Sono in molti a chiedersi se sia giusto o sbagliato dormire con il cane. Noi abbiamo provato a dare una risposta a questo quesito in questo articolo. È importante, infine, mantenere pulita la zona in cui il cane dorme ma, in generale, è consigliabile valutare l’acquisto di un aspirapolvere espressamente pensato per eliminare i peli degli animali, non solo da cucce e brandine ma anche dal letto o dal divano. Diciamo che è bene prediligere gli elettrodomestici dotati di filtro HEPA che si occupa proprio di bloccare i peli (nonché la polvere) in modo che non vengano reimmessi nell’aria, così da scongiurare problemi di sorta per chi è allergico.

 

 

 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!