Cani: puliti anche quando piove


Inverno: diminuire la frequenza dei bagni, ma mantenere ben puliti i nostri cani

Il mantello del cane è la sua principale protezione contro il freddo, per questo motivo è importante mantenere i cani puliti, ben toelettati e asciutti. D’inverno, quando è opportuno diradare la frequenza dei bagni, è importante mantenere l’abitudine di una bella spazzolata quotidiana, soprattutto nel caso dei cani a pelo lungo o mezzopelo. Spazzolando regolarmente contropelo il nostro animale, si stimola la circolazione sanguigna e un adeguato rinnovo del sottopelo che garantirà anche maggiore protezione dal freddo.

Usiamo acqua e sapone: quali?

I lavaggi frequenti riducono lo strato lipidico naturale, che contribuisce a proteggere pelle e pelo, mantenendoli in buona salute. Nella brutta stagione il cane va lavato solo quando ne ha davvero bisogno. Regolate attentamente la temperatura dell’acqua, che deve essere tiepida e usate solo i detergenti che abbiano il giusto pH (pari a 7 per il cane, 5 per la pelle dell’uomo). Se con il freddo la cute diventa più grassa, usate prodotti seboregolatori, che ripristinano il ph ideale.

La pedicure

Il pelo sotto le zampe va mantenuto corto e pulito. Dopo la passeggiata rimuovete neve e ghiaccio, sporco e impurità. Sarebbe opportuno, soprattutto in città, lavare le zampe del cane, per eliminare eventuali tracce di sale o di altre sostanze chimiche antigelo.

L’asciugatura: alcuni accorgimenti

Per asciugare bene il cane utilizziamo prima un asciugamano e frizioniamo bene il pelo. Quando l’asciugamano è bagnato utilizziamone un altro. Attenzione al phon, molti cani ne hanno paura.
Teniamolo abbastanza lontano dall cute e non usiamolo mai alla massima potenza e alla massima temperatura.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!