Scopri in questo articolo il Setter Inglese, splendido ed elegante cane da caccia, ai primi posti tra i migliori cani per la famiglia!

13 Gennaio 2023 di Redazione

In questo articolo vi presentiamo il Setter Inglese, un cane intelligente, docile, generoso e bellissimo, ottimo sul lavoro a caccia e grande compagno di vita. Conosciamo la sua storia!

Quanti tipi di Setter esistono?

Le principali razza di Setter sono 3: Setter Inglese, Setter Irlandese e Setter Scozzese (o Gordon). Sono tutti caratterizzati per una forte predisposizione venatoria, il desiderio di esplorare e perlustrare territori e un’inconfondibile eleganza nel portamento.

A livello estetico, potremo distinguere le 3 razze per una diversa colorazione del pelo: il Setter Inglese (che è anche il più diffuso in Italia) presenza una colorazione bianca e marrone / bianca e nera / bianca e arancione, il Setter Irlandese è color fulvo e lo Scozzese è nero con sfumature rosse.

Carattere del Setter Inglese

Molti cani da ferma e il Setter Inglese in particolare sono dotati di un carattere molto docile. Questa caratteristica in cinofilia significa che il cane è istintivamente portato a riconoscere nell’essere umano la sua guida… ecco perché il Setter è il compagno ideale per una famiglia, bambini inclusi.

Inoltre, l’intelligenza del Setter Inglese è elevata e il desiderio di compiacere anche, quindi l’educazione di base sarà piuttosto semplice. L’unico “problema” è l’eccellente olfatto che lo porta istintivamente a investigare le tracce nel suolo e nell’aria, ma con un po’ di controllo impareremo a gestirlo.

Insegnargli il richiamo è fondamentale

Il Setter Inglese è versatile e capace di eccellere su qualsiasi terreno e su qualsiasi selvatico. È vero, infatti, che è stato selezionato per la caccia nelle brughiere inglesi, ma la sua grande intelligenza gli ha consentito di adattarsi senza problemi ai terreni di casa nostra, compresi quelli “sporchi” (cioè pieni di rovi e di cespugli), semplicemente riducendo la sua andatura e l’ampiezza della cerca.

Ma in realtà si può vivere serenamente con un Setter Inglese anche senza andare a caccia: lasciandolo libero in giardino, in campagna o nell’area cani sotto casa, troverà il modo di tirare fuori il suo istinto comunque. Magari caccerà topini, lucertole o talpe al posto di fagiani e pernici.

Proprio per questo suo forte istinto, è bene tenerlo al guinzaglio dove ci sono situazioni di pericolo (traffico, animali al pascolo ecc.) e insegnargli a rispondere al richiamo. Dove invece potremo liberarlo, assisteremo al lavoro per cui è nato e resteremo affascinati dal suo stile: al galoppo è leggero ed elegante e, una volta avvertito l’odore della preda, prima fermerà nella sua caratteristica posa, poi si accosterà cautamente per non spaventarla e poi la farà fuggire. E tutto questo senza che nessuno glielo abbia insegnato.

Quanto costa un cucciolo di Setter Inglese?

Il prezzo per un cucciolo di questa razza può variare molto, dai 400-600 euro fino a 1500 euro. La cosa più importante è accertarsi sempre che abbia il Pedigree.

Se hai trovato interessante questo contenuto, ti invitiamo a leggere anche: Bouledogue Francese, perché è un partner ideale per molti?

Lascia un commento