Quanta acqua deve bere il nostro gatto ogni giorno?


Quanto deve bere un gatto durante il giorno?

Il gatto è di gusti difficili per il cibo, ma lo è ancora di più sull’acqua: la vuole sempre fresca e pulita. Quindi va cambiata spesso. Ma quanta acqua deve bere un gatto? Non esiste una regola per tutti, ma in media un gatto deve bere circa 50 ml di acqua per ogni chilo di peso. Ovviamente dovrà bere di più se consuma solo cibo secco.

La carenza di liquidi dovuta ad alimenti molto concentrati può causare una ipovolemia secondaria nutrizionale perché il mangime secco quando arriva nell’intestino, inizia a richiamare acqua e provoca una riduzione dei fluidi circolanti nell’organismo dell’animale, sia pure momentanea e limitata temporalmente, ma che nel tempo crea uno scompenso e condizioni di diffcoltà. Le conseguenze possono diventare importanti, non solo sul rene, ma anche su fegato e cervello, in particolare per i soggetti anziani.

Negli stati febbrili o in presenza di problemi epatici, oltre a somministrare alimenti specifici, possibilmente umidi, è utile aiutare il gatto a bere il più possibile durante la febbre.

Che acqua deve bere il gatto?

Per tutte le specie animali è molto importante non solo la quantità, ma anche la qualità dell’acqua, cioè la sua composizione chimica. Spesso l’acqua contiene nitriti, nitrati o altre sostanze dannose per la salute degli animali.Questa sinceramente è una cosa di cui nessuno mai si preoccupa, ma sarebbe invece opportuno chiedercelo: che acqua deve bere il gatto… e non solo!

Se il gatto ha un problema di insufficienza renale, bisogna anche valutare il tipo di acqua da mettergli a disposizione, che deve essere oligominerale, per non andare a sovraccaricare il rene, alleggerendolo invece il più possibile.

Anche quando si adottano diete specifiche bisogna prestare attenzione alla provenienza e alla qualità dell’acqua, che può variare da zona a zona: non è detto che quella del rubinetto vada sempre bene. Per esempio, le acque a elevato contenuto di un metallo pesante come il ferro possono sovraccaricare il fegato o altri organi.

A loro volta, anche quelle calcaree possono però risultare pesanti per il rene o per altri organi. Nonostante la gran parte delle acque italiane siano buone è sempre bene sapere cosa contiene quella che ci arriva in casa.

Articoli come questi e tantissimi altri consigli e informazioni, le puoi trovare sulla rivista di Gatto Magazine, da oggi in Edicola o acquistabile anche nella versione digitale cliccando qui!

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!