Sapevi che esistono razze di gatti che per genetica nascono senza coda? Scopri in questo articolo quali sono!

30 Settembre 2022 di Redazione

Chi non ne ha mai sentito parlare potrebbe rimanere sorpreso trovandosene un esemplare di fronte, o pensare gli sia accaduta qualche sventura. Eppure esistono razze di gatti che non hanno la coda, anche se sono molto rare! Vediamo quali sono.

Gatti senza coda: Manx, Japanese Bobtail e American Bobtail

1) Manx. Originario dell’Isola di Man, nelle Isole britanniche, questo gatto è forse il più rappresentativo di questa “categoria”. La mancanza di coda è dovuta probabilmente a un gene recessivo dominante che risulta essere molto pericoloso per la sopravvivenza dei cuccioli. Ecco perché questo gatto andrebbe accoppiato con una tipologia di Manx con la coda più lunga.

2) Japanese Bobtail. La coda corta di questo esemplare è caratteristica ed è stata preservata anche attraverso l’allevamento selettivo della razza. Si tratta di un gatto affettuoso, intelligente, curioso e dotato di un’altra particolarità davvero rara per un felino… adora l’acqua!

3) American Bobtail. Ecco una versione a stelle e strisce del Japanese Bobtail. In grado di alternare momenti di instancabile gioco a lunghi momenti di affetto col suo umano. Inoltre, impara abbastanza facilmente anche a uscire al guinzaglio, pur di condividere le passeggiate con colui che ama. 

Se hai trovato interessante questo contenuto, ti invitiamo a leggere anche: La top 10 dei gatti più amati negli Stati Uniti.

Se hai trovato interessante questo contenuto, ti invitiamo a leggere anche: La top 10 dei gatti più amati negli Stati Uniti.

Lascia un commento