La storia della settimana: Ilaria e Sam dal cuore tenero


Sam, il cucciolo dal carattere difficile ma dal cuore tenero

Per la Rubrica: La storia della settimana, una nostra affezionatissima lettrice ci ha inviato la sua bellissima storia che oggi vogliamo raccontarvi. Ecco la storia di Ilaria e del suo piccolo gigante Sam. Un’innamoramento nato su Facebook e trasformatosi in una grandissima storia di amore.

Sam, il cucciolo dallo sguardo triste

Ilaria ci scrive: “Erano mesi che cercavo di convincere mio marito ad adottare un cane. Dopo aver vissuto anni con la nostra cucciolona di Dobermann Matilde, sia io che mio figlio Riccardo ci siamo sentiti pronti per accogliere in famiglia un nuovo cucciolo”.

Così Ilaria per mesi non ha perso nessun annuncio o richiesta di adozione. Finché un giorno ecco che incontra la foto di un cucciolo dagli occhi che parlavano. Convincere il marito non fu nemmeno così difficile e finalmente la famiglia si allarga. Il piccolo Sam, di 5 mesi, entra in famiglia. Tra la gioia più assoluta di Riccardo e l’agitazione del piccolo amico.

Ilaria ci racconta: “Dopo un paio di mesi che stava con noi, Sam, oltre a crescere e a dimostrare che sarebbe diventato un cane di dimensioni molto grandi, dimostrava, una grossa paura e una forte indole protettiva. Aveva paura ad uscire, temeva le macchine, era reticente alle novità, abbaiava a tutte le persone che venivano a casa e che quindi invadevano il suo territorio. La convivenza in famiglia era complicata perché, all’inizio, aveva riconosciuto solo in me un membro della sua famiglia e qualsiasi spostamento improvviso gli creava atteggiamenti difensivi/aggressivi.”

A questo punto molte famiglie neo-adottive, di fronte ad una convivenza complicata e complessa, avrebbero intrapreso quella terribile soluzione del “ritorno al canile”. Ma Ilaria e la sua famiglia non si sono arresi. Munita della super pazienza che la contraddistingue in famiglia, Ilaria, comincia ad informarsi e prende contatto con un educatore. Perché per lei e la sua famiglia l’idea di togliere un tetto sicuro al suo nuovo amico non era valida. Sam è un cane con un’infanzia sconosciuta, nessuno può sapere cosa sia successo nei primi mesi, vitali per la sua formazione. Il suo carattere è dominato da una forte componente lupoide, è difensivo ma al tempo stesso è molto “pauroso”.

Dopo mesi e mesi di lezioni di addestramento, di consigli, di piccole dosi di novità alla volta e di educazione per tutta la famiglia per trovare i giusti tasti con cui rapportarsi, Sam ha trovato un suo equilibrio. Oggi Sam ha quasi tre anni e finalmente accetta gli invitati in casa, anzi li accoglie con scodinzolii, rimanendo però sempre attento a proteggere la sua famiglia, soprattutto Riccardo.

Ilaria ci scrive: “abbiamo imparato a fidarci a vicenda conoscendo meglio i nostri pregi e difetti. È un cane innamorato della sua famiglia e questo a noi basta a ricompensare la fatica ed ad accettare i limiti.”

L’amore che la famiglia umana di Sam gli ha donato ha avuto nel tempo il migliore dei risultati e per noi che vi raccontiamo questa storia è un spunto per invitarvi sempre a non abbandonare le sfide che quei pelosetti a quattrozampe a volte ci possono serbare dietro ad occhi pieni di paura e di tenerezza.

Rubrica: “La storia della settimana”!

Inviando una mail a redazione@amicidicasa.it  con l’oggetto “la storia della settimana” potrete essere voi e i vostri amici pelosi prossimi protagonisti. Raccontateci le più belle e commoventi avventure o storie dei vostri amici. La più bella verrà pubblicata tutti i sabati sul sito di amicidicasa.it.

 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!