La storia della settimana: Giancarlo e Milù


Milù: triste per la morte del suo padrone, adesso ha una nuova casa

Questa storia ci arriva da un nostro affezionato lettore, che ha voluto condividere con noi come ha conosciuto la sua amata barboncina Milù. Milù adesso è vecchiotta, ha 10 anni, ma quando si sono conosciuti era poco più di un cucciolo.

Un nostro affezionato lettore ci racconta: Milù era la cagnolina del mio vicino di casa…

Giancarlo Rosini ci racconta:«Milù era la cagnolina del mio vicino di casa. Un signore anziano, rimasto solo e che aveva deciso di prendere con sè il piccolo animale per avere un po’ di compagnia. Hanno trascorso poco tempo insieme prima che l’uomo, Ottavio di 82 anni, se ne andasse. Sono stato io ad accorgermi della morte del mio vicino, dopo che non lo vedevo da qualche giorno. Sentivo il suo cane abbaiare in continuazione e la faccenda mi aveva insospettito. Dopo aver avvertito le autorità, siamo riusciti a entrare nella casa e a malincuore abbiamo trovato Ottavio defunto. La vecchiaia se l’è portato via.

Milù era triste e denutrita, subito il mio pensiero si è rivolto a lei: chi si prenderà cura della cagnolina adesso? Ho provato a darle un riparo, una nuova casa, cibo e acqua, ma appena poteva scappava in quella che considerava ancora la sua casa. Milù stava li, ore ed ore, come ad aspettare l’arrivo di quell’uomo che si era presa cura di lei, inconsapevole che non sarebbe più tornato. Avevano un legame davvero speciale, era evidente.

Nessuno dei parenti dell’uomo pensava a lei, così ho continuato a farlo io fornendole le cure di cui aveva bisogno. Ci è voluto un bel po’ di tempo prima che si fidasse di me, ma piano piano mi sono accorto di un fatto incredibile. Milù ha iniziato ad affezionarsi, ogni tanto veniva a grattare alla mia porta, si faceva coccolare e così ho cominciato a portarla fuori, a passeggio. Fin quando questa pratica non è diventata quotidiana e ho capito che dovevo e potevo adottarla.

Adesso io e Milù siamo legati da 8 anni, è una cagnolina davvero straordinaria, piena di vita ed energia, ancora capace di dare un sacco di amore. Le ho dato tutto quello di cui aveva bisogno, senza mai volermi sostituire al vecchio padrone. Ogni tanto ancora scappa a grattare la porta accanto. Forse cerca ancora Ottavio, ma poi torna subito da me in casa, il luogo dove una nuova famiglia l’ha nuovamente accolta».

Rubrica: “La storia della settimana”!

Inviando una mail a redazione@amicidicasa.it  con l’oggetto “la storia della settimana” potrete essere voi e i vostri amici pelosi prossimi protagonisti. Raccontateci le più belle e commoventi avventure o storie dei vostri amici. La più bella verrà pubblicata tutti i sabati sul sito di amicidicasa.it.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!