Dalmata


Celebre grazie prima al lungometraggio a cartoni animati di Walt Disney e poi alle sue riproposizioni sia con attori vivi che in altri lungometraggi a cartoni, il Dalmata è stato per anni il cane da famiglia per antonomasia. Oggi invece è molto meno diffuso, ma resta pur sempre un piacevole compagno di vita.

Cosa fa meglio

Può essere usato in discipline sportive come l’Agility Dog o il Flyball.

Malattie frequenti

Può andare soggetto a sordità ereditaria.

Cuccioli

I cuccioli non hanno macchie. Il Dalmata ha la particolarità che le macchie non compaiono subito, in quanto i cuccioli nascono totalmente bianchi e le macchie si sviluppano solo in seguito: dapprima compaiono lievi ombreggiature che poi si trasformano nelle famose macchie.

Caratteristiche

  • Taglia: Media
  • Pelo: Corto
  • Colori: Bianco puro con macchie nummolari di un nero scuro, o di colore marrone (fegato).
  • Costo nutrizione: Medio
  • Adatto ai bambini: Molto
  • Adatto allo sport: Normale

Origine

Celebre grazie ai film. Si ritiene che sia originario della Dalmazia, anche se nel tempo ci sono state grosse dispute tra chi lo riteneva proveniente dall’Oriente e chi invece pensava che discendesse da Alani abbandonati dall’omonimo popolo proprio in Dalmazia. Nella antica Inghilterra rappresentava il tipico cane da carrozza: il suo compito, facilitato anche da una particolare capacità di correre senza essere schiacciato dagli zoccoli dei cavalli, era quello di muoversi davanti alla carrozza per verificare che la strada fosse libera da ostacoli o potenziali briganti pronti a far razzia. Nel secolo appena concluso è diventato celebre in tutto il mondo grazie al film a cartoni animati di Walt Disney La carica dei 101 (del 1959) prima, e poi alla riproposizione cinematografica con attori e cani in carne ed ossa.

Carattere

Ottimo cane da famiglia. Al giorno d’oggi è quasi esclusivamente un cane da compagnia. Il padrone avrà però il suo bel da fare per tenere testa ad un cane vivace, piuttosto testardo e pronto in ogni caso a imporre il proprio volere. Da tenere conto è poi la sordità che colpisce non di frequente questa razza: importante, perché è capitato molto spesso che i proprietari si siano lamentati del loro cane, senza capire quest’ultimo che non poteva ubbidire per il semplice fatto che… non aveva sentito il comando! Per il resto si adatta bene alla famiglia, a patto però di trovare un padrone che sia in grado di fargli fare tutto il moto di cui ha bisogno. Anche per questo motivo può essere particolarmente indicato a persone dinamiche, che amino vivere all’aria aperta e, perché no?, anche sportive.

Scegliete bene l’alimentazione. Il Dalmata non ha particolari esigenze in fatto di alimentazione. Sarà pertanto sufficiente usare del mangime di qualità fin da cucciolo.
Toelettatura facile. Problemi di sordità a parte, il Dalmata non dà grossi problemi per quanto invece riguarda il mantello: delle spazzolate periodiche possono risultare più che sufficienti.
Nome originale:
Dalmata
Nazione:
Repubblica Croata
Altezza garrese Maschio max:
61.0
Altezza garrese Maschio min:
56.0
Altezza garrese Femmina max:
59.0
Altezza garrese Femmina min:
54.0
Peso Maschio max:
32.0
Peso Maschio min:
27.0
Peso Femmina max:
29.0
Peso Femmina min:
24.0
Club Razza:
Club Amici Dalmata
Mantello:
Pelo corto, duro e denso, d’aspetto liscio e lucente.
Coda:
Forte all’attaccatura, diminuisce gradualmente verso l’estremità e raggiunge approssimativamente il garretto.
Caratteristiche:
L’altezza desiderabile al garrese è nei maschi di 56-61 cm;
nelle femmine di 54-59 cm.
Standard:

Il Dalmata è un cane ben proporzionato, che si distingue per le macchie nummolari sparse per tutto il corpo; è vigoroso, muscoloso ed attivo; dal profilo a linee pure, non è ne pesante ne grossolano, e come antico cane carrozza è capace di molta resistenza e notevole andatura.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *