Pastore del Caucaso


Una razza forte, reattiva, territoriale, portata alla difesa e molto legata alla famiglia e al padrone, che deve essere competente e capace di gestire questo magnifico e coraggiosissimo cane

Cosa fa meglio

Ottimo cane da guardia e da difesa.

Malattie frequenti

Nessuna in particolare.

Cuccioli

Come cane da guardia e da difesa il Pastore del Caucaso è eccezionale ma, considerata la sua forza e la sua decisione, non è adatto a tutti. Se non siamo più che esperti dovremmo portarlo da un addestratore qualificato e che conosce bene la razza, perché i suoi comportamenti e i suoi tempi di reazione sono particolari. Dobbiamo infine tenere in considerazione che il suo carattere dominante può portarlo a scontri con altri cani che starà a noi prevenire. Se sapremo gestire il nostro Pastore del Caucaso nel modo giusto, però, avremo al nostro fianco un compagno davvero unico.

Caratteristiche

  • Taglia: Grande
  • Pelo: Grande
  • Colori: grigio, rossiccio, paglia, bianco, bruno-rossastro
  • Costo nutrizione: Alto
  • Adatto ai bambini: Poco
  • Adatto allo sport: Poco

Origine

Quella del Cane da Pastore del Caucaso è una razza riconosciuta dalla Federazione Cinologica Internazionale nel 1979. È giunta a noi dopo millenni passati sulla catena dei monti del Caucaso e porta con sé tutto il bagaglio degli istinti primordiali che le hanno permesso di sopravvivere e conservarsi in condizioni di vita estreme. Capire il carattere che in tali condizioni si è formato è fondamentale per evitare errori e problemi con un cane splendido ma che richiede un padrone che lo sappia trattare nel modo giusto. Le due principali funzioni nelle quali i Cani da Pastore del Caucaso sono stati per secoli utilizzati sono la caccia agli animali predatori e da pelliccia quali l’orso e il lupo e la custodia e difesa delle persone, del bestiame e delle case. Si è così sviluppata una razza con buon istinto di caccia, dotata di buon fiuto, eccezionale forza, notevole resistenza, una tempra molto elevata che gli permetteva di affrontare e superare situazioni a volte molto difficili e una combattività notevole.

Carattere

In un cane maestoso e intelligente come il Pastore del Caucaso ci sono molte caratteristiche da scoprire. Prima di tutto dobbiamo considerare che un Pastore del Caucaso dal giusto carattere non sarà mai sottomesso a nessuno, nemmeno al padrone. Questi cani non hanno bisogno di un padrone a cui ubbidire ma di un vero capo branco da rispettare e stimare. Per questo, specialmente i maschi in età compresa tra i 18 mesi e i tre anni, tenteranno più volte di imporsi come capi del branco umano al quale appartengono: sarebbe un errore gravissimo permettere loro di prendere il sopravvento e tali tentativi andranno sempre bloccati con fermezza ma senza brutalità. Il nostro Pastore del Caucaso deve rispettarci ma non avere paura di noi, anche perché generalmente non conosce la paura. È anche fondamentale non avere mai timore o esitazione davanti al proprio cane, poiché qualche volta i suoi tentativi di conquistare il ruolo di leader saranno decisi ed è proprio in questi momenti che non bisogna darla vinta. Se vogliamo questo compagno, quindi, dovremo prepararci a essere il suo capobranco e a gestire un cane autentico, forte in cui la diffi denza verso gli estranei  e la reattività sono tipiche.

Come tutti i cani di grossa taglia ha bisogno di essere particolarmente seguito durante il periodo della crescita, che deve essere mantenuta equilibrata e senza eccessi né carenze. L’ideale sono i cibi studiati per la razza o per la taglia, somministrati in quantità proporzionale allo stile di vita del cane (più è sedentario, più dovremo tener leggera la sua dieta). Da evitare assolutamente bocconcini dalla nostra tavola e possibilmente i cibi fatti in casa. È molto importante che il cane abbia un’alimentazione adatta alla sua età oltre che al suo stile di vita. Un cucciolo infatti ha bisogno di un nutrimento diverso da quello di un adulto, che a sua volta ha esigenze differenti da quelle di un cane anziano. Non diamo se possibile da mangiare al cane in un’unica soluzione ma suddividiamo la sua razione giornaliera (che va stabilita con il veterinario in modo da evitare problemi di peso) in almeno due pasti al giorno o meglio ancora tre. Questo vale per tutte le razze e in particolare per quelle di taglia grande e gigante, più suscettibili al grave problema della torsione e dilatazione gastrica. Il cibo andrebbe somministrato a orari regolari, uguali tutti i giorni.  Il nostro cane deve avere sempre a disposizione acqua fresca nella ciotola, in particolare nella stagione calda ma anche durante l’inverno. Il peso va tenuto sotto controllo regolarmente. Quando spazzoliamo e accarezziamo il nostro cane verifichiamo che la pancia non sia troppo grossa e che si sentano le costole palpandola. Se il nostro amico ci sembra soprappeso, non esitiamo a portarlo dal veterinario e a decidere con lui una strategia alimentare e un regime di moto che gli permettano di riconquistare il giusto peso. Essere troppo pesante è infatti un rischio per il cane, non solo dal punto di vista della salute ma anche da quello del carattere, perché lo porta ad avere una vita meno attiva e stimolante.

Il Pastore del Caucaso è un cane rustico  e robusto e gode generalmente di ottima salute.
Come per tutti i cani di taglia imponente, è importante non far fare sforzi al cucciolo fino a  un anno di età, per favorire il corretto sviluppo delle articolazioni.

Cerchiamo di mantenere una buona igiene orale e facciamo dei controlli regolari per evitare la formazione di tartaro. Come per tutte le razze sono fondamentali le vaccinazioni annuali, oltre a regolari protezioni antiparassitarie (anche i cani che vivono in un ambiente pulito e casalingo possono essere attaccati dai parassiti!) e contro la Filariosi Cardio Polmonare.

Nome originale:
Ovtcharka
Nazione:
Russia
Altezza garrese Maschio max:

Altezza garrese Maschio min:
65.0
Altezza garrese Femmina max:

Altezza garrese Femmina min:
62.0
Peso Maschio max:

Peso Maschio min:

Peso Femmina max:

Peso Femmina min:

Club Razza:
A.I.P.R. – Associazione Italiana Pastori Russi
Mantello:
Il pelo può essere lungo (con una criniera al collo), corto o intermedio.
Coda:
Attaccata alta, ricadente verso il basso. A forma di falce, uncino o anello.
Caratteristiche:
Cane di costituzione molto robusta con un’ossatura massiccia e una forte muscolatura.
Standard:

Aspetto generale

Cane di costituzione molto robusta con un’ossatura massiccia e una forte muscolatura. Pelle spessa ma elastica.

Altezza al garrese: per i maschi non meno di 65 cm., per le femmine non meno di 62 cm.

Tronco

Collo: potente, corto. Portato in modo da formare un angolo di 30°-40° in rapporto alla linea del dorso. Linea dorsale: dorso largo, diritto, muscoloso. Rene: corto, largo. Groppa: larga, muscolosa, quasi orizzontale. Torace: largo, alto, di forma un po’ arrotondata. La linea inferiore del petto si trova al livello dei gomiti o più in basso. Coda: attaccata alta, ricadente verso il basso. A forma di falce, uncino o anello.

Testa

Massiccia. Fronte: larga, piatta, divisa in due metà da un leggero solco. Muso: più corto del cranio, poco affilato. Stop: non molto marcato. Occhi: scuri, piccoli, di forma ovale, profondi nelle orbite.Tartufo: forte, largo, nero o marrone.scuro. Orecchie: attaccate alte, tagliate corte. Dentatura: denti bianchi, forti, ben sviluppati.

Chiusura a forbice.

Mantello

Pelo dritto, grossolano, con sottopelo molto sviluppato di colore più chiaro. Sulla testa e regione anteriore degli arti il pelo è più corto. Il pelo può essere lungo (con una criniera al collo), corto o intermedio. Il manto può essere pezzato e maculato. I colori sono grigio a zone, con varie sfumature, abitualmente chiare e tendenti al fulvo; fulvo; color paglia; bianco; bruno rossiccio; a fondo rosso con striature più scure e anche pezzato e cosparso di macchie. Arti anteriori: Visti di fronte: diritti e paralleli. Angolo dell’articolazione scapolo-omerale circa 100°.Avambracci: diritti, forti, lunghi senza eccessi. Metacarpi: corti, forti, verticali o con una inclinazione insignificante. Lunghezza degli arti anteriori fino ai gomiti un po’ superiore alla metà dell’altezza al garrese. Piedi: grandi, di forma ovale, compatti e chiusi.

Arti posteriori

Visti da dietro sono diritti e paralleli. Gambe: corte.Garretti: forti, larghi con angolo un po’ aperto.Metatarsi: robusti, disposti in verticale. Non ci deve essere rigidità dei posteriori. La linea calata dalla tuberosità ischiatica deve passare al centro del garretto e del metatarso.

Piedi: grandi, di forma ovale, compatti e chiusi.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *