Una bambina affetta da autismo: salvata da un cucciolo di cane


Una bambina affetta da autismo e il cucciolo che le ha cambiato la vita

Hannah Borthwick è una bambina di nove anni affetta da autismo e Bailie sarà il cane che le ha salvato la vita, aiutandola e proteggendola. Bailie è un cucciolo di Labrador chocolate che avrà il compito di essere il suo cane da assistenza calmandola e tranquillizzandola nelle situazioni di difficoltà.

Bailie è stato il primo cucciolo che Hannah ha toccato e ha instaurato con lui, sin da subito un legame molto forte, anche con l’aiuto di Sarah Nisbet, l’educatrice del cucciolo. Sara è anche una allevatrice di Labrador molto stimata e dona regolarmente cani da assistenza per il progetto Waggy Dog, creato poco più di un anno fa dalla madre di Logan, un bambino di cinque anni affetto da autismo, con il compito di aiutare i bambini con autismo ad affrontare le fatiche del mondo circostante.

Una bambina affetta da autismo e il cucciolo che le salverà la vita: il progetto Waggy Dog

Il compito del progetto è quello di aiutare i bambini affetti da autismo a interagire con il mondo. I cani fungono da rompighiaccio sociale aiutando i bambini nella propria crescita personale e sociale sopratutto nel rapporto con altri bambini e con adulti.

Hannah sa già esattamente cosa significherà per lei Bailie. Significa già tutto per me averlo: è già il mio migliore amico”, dice. La mamma di Hannah spiega quanto sia cambiata la loro vita: “Quando Hannah tornava a casa da scuola, spesso andava direttamente nella sua stanza e nascondeva la testa sotto una copertaOra puoi vederla sorridere e accarezzare il cane mentre lui dorme su di lei”.

 

 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!