Il progetto ha finalità protezionistiche, didattico-divulgative e scientifiche. Ecco dove “spiare” la famiglia di cicogne bianche.

28 Aprile 2022 di Redazione

Un documentario naturalistico in diretta per seguire la vita quotidiana di una coppia di cicogne bianche. È l’obiettivo della webcam installata dai tecnici di e-distribuzione, dall’Unità territoriale di Cosenza e dal Blue team di Rende su uno dei 31 nidi dei popolari uccelli migratori arrivati in Calabria. Proprio in queste settimane gli spettatori possono seguire le fasi di corteggiamento tra i due volatili, la deposizione delle uova e la nascita dei pulcini. A rendere possibile questo spettacolo della natura sono stati anche la Lega Italiana Protezione Uccelli (LIPU), impegnata nel progetto “Cicogna bianca Calabria”, e la società Agricola Mazza che ospita il traliccio su cui i pennuti hanno preso casa.

Ecco dove seguire H24 la famiglia di uccelli migratori

Che sia da pc, smartphone o tablet, la quotidianità della famiglia di cicogne bianche può essere seguita gratuitamente su questo link. Il progetto ha valore protezionistico, didattico-divulgativo e scientifico. Proprio per questo i bambini appassionati di scienza hanno l’opportunità di “spiare” le cicogne residenti in Calabria attraverso l’occhio della webcam installata sul traliccio. Le immagini raccolte serviranno oltretutto ai ricercatori per acquisire informazioni etologiche sulle attività della coppia di cicogne bianche. Tra gli altri obiettivi, gli studiosi vogliono indagare i tempi di arrivo al nido dei genitori per nutrire i pulcini.

Tutelare gli uccelli migratori significa garantire la conservazione del pianeta Terra. Proprio per questo la LIPU è sempre in prima linea per salvaguardare i signori del cielo. L’impiego di piattaforme nido posizionate sui tralicci elettrici ha favorito il ritorno della cicogna bianca nella Regione Calabria dopo oltre 500 anni di assenza.

cicogne bianche
Credits: LIPU

Lascia un commento