Un orso tra gli eroi di guerra: scopri la sua storia


Foto Taras Young

Orso eroe di guerra: la storia dell’orso che conquistò Monte Cassino

Un orso eroe di guerra e una storia che sembra una leggenda ma invece è realtà. Nel 1944, tra le migliaia di soldati che tentavano di conquistare Monte Cassino, c’era anche lui: Wojtek. Era un giovane orso arruolato ufficialmente con il II Corpo di spedizione polacco,  in artiglieria. La sua incredibile avventura inizia in Iran, dove nel 1942 un gruppo di soldati polacchi lo trova poco più che cucciolo, affidato a un ragazzino. Abituato agli esseri umani, l’orsetto si affeziona ai soldati che gli portano da mangiare e loro a lui. Ma nessuno immaginava cosa sarebbe accaduto…

L’orso arresta una spia

Un giorno il giovane orso che cercava di difendersi dal caldo come aveva imparato a fare, infilandosi di nascosto nella tenda delle docce dei soldati, entra e scova una spia o forse un ladro che stava rubando munizioni. Il ladro resta paralizzato dal terrore mentre l’orso si avvicina e ben presto viene arrestato dai soldati di guardia. In questo modo, Wojtek  (“guerriero sorridente” in polacco), l’orso diventa la mascotte ufficiale del reparto e viene imbarcato con i soldati quando, tempo dopo, vengono inviati in Inghilterra per combattere i nazifascisti insieme all’esercito britannico.

Imperial War Museum

L’eroe di Monte Cassino

Nel 1944, Wojtek si trova a Monte Cassino insieme al suo reparto e una notte, mentre i tedeschi bombardano le postazioni polacche, vede i suoi compagni che trasportano a braccia i proiettili per i mortai, per rispondere al fuoco. Il coraggioso orso non ci pensa due volte e si mette al lavoro… portando molto più proiettili alla volta rispetto ai soldati, grazie alla sua enorme forza di orso ormai adulto. Anche grazie a lui, il 18 maggio del 1944 i soldati polacchi riescono dove tutti gli altri avevano fallito: conquistano Monte Cassino, considerato fino a quel momento “imprendibile”. E da quel giorno, lo stemma del suo reparto diventa quello di un orso che porta munizioni di artiglieria!

Un monumento e un film per Wojtek

Dopo essere sopravvissuto alla guerra, Wojtek resta a lungo con i suoi compagni, in Inghilterra, dove poi viene accolto con riconoscenza allo zoo di Edimburgo, in Scozia, dove passa molti anni accudito con affetto fino alla sua morte, nel 1963, all’età di 21 0 22 anni. Woitek è rimasto profondamente nel cuore dei suoi ex compagni d’arme e anche dei veterani di guerra inglesi e scozzesi. Infatti, insieme, questi vecchi soldati hanna raccolto ben 300mila sterline e con queste hanno fatto realizzare una statua in bronzo di Wojtek (nella foto in alto). La si può ammirare ai West Princes Street Gardens di Edinburgo. Il terreno su cui sorge la statua viene dalla Polonia. Ora,a quanto pare, la sua storia incredibile ma vera diventerà un film d’animazione a opera degli specialisti della Illuminated Films.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!