5 modi per proteggere il gatto dal freddo invernale


5 modi per preparare il gatto al cambio di stagione

I gatti domestici si dividono in due categorie: quelli liberi di uscire e quelli che vivono chiusi in casa. Indipendentemente da questo è bene preparare il gatto al cambio di stagione. Il passaggio di stagione, specie quello dall’autunno all’inverno, porta infatti cambiamenti nella vita quotidiana dei nostri animali domestici, sia che vivano in casa con noi sia all’aperto.

Il gatto essendo un animale molto abitudinario, vive questi momenti con particolare apprensione. Ecco allora qualche consiglio per non farci cogliere impreparati.

I gatti liberi di uscire devono essere… liberi

Chi ha la fortuna di avere un bel giardino in cui lasciar scorazzare liberamente il proprio gatto, deve prepararsi ad affrontare la stagione fredda con qualche accorgimento in più. Con l’arrivo dei primi freddi, specie quando il mantello non ha ancora completato la muta.

Il gatto non starà fuori troppo volentieri più del necessario: sarà quindi utile montare sulla porta o sulla finestra un passagatto che gli permetta di rientrare anche quando non siamo in casa.

L’umidità

Le piogge autunnali, fredde e ventose, possono essere pericolose, specie se il gatto è un po’ anzianotto. Se proprio siamo impossibilitati a montare il passagatto cerchiamo almeno di lasciare a sua disposizione un piccolo riparo, una cuccia, con all’interno una morbida coperta o, meglio, dei fogli di giornale.

Meno cibo al gatto durante l’inverno

Il gatto che sta in casa subisce meno il passaggio al freddo, ma questo non vuol dire che il metaboolismo si blocca. La muta del mantello, con ispessimento del sottopelo, così come il fisiologico aumento di peso, avverrà comunque. Per questo motivo dovremo cercare di diminuire un po’ la razione quotidiana di pappa e spazzolarlo con maggior frequenza, specie se a pelo lungo.

La dieta invernale per il gatto

La pappa del gatto girovago, per far fronte ai rigidi climi invernali e aiutare il formarsi dello strato di grasso che lo proteggerà dal freddo, dovrà essere abbondante e nutriente. Ecco qualche consiglio per la giusta dieta invernale per gatti e cani.

Il gatto sul termosifone? Non è salutare

I gatti, specialmente quelli che vivono in casa amano alla follia dormire sui termosifoni. Attenzione: questa non è un’abitudine salutare. Evitiamo, quindi, di farli stare per troppe ore accucciati sopra il calorifero: l’aria secca che si alza dai radiatori potrebbe seccare eccessivamente il naso e la bocca causando problemi alle mucose.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!