Scopri in questo articolo qual è il gatto più grande del mondo e tutte le interessanti curiosità legate alla sua razza.

19 Novembre 2022 di Redazione

Tutti i gattofili si sono domandati, prima o dopo, qual è il gatto più grande del mondo? In questo articolo risponderemo a questa domanda raccontando alcune curiosità su uno dei felini più chiacchierati e amati.

Ecco qual è il gatto più grande del mondo

La razza di gatto che si aggiudica questo primato è il Maine Coon. Con la sua maestosa mole, questo felino di origini americane arriva a misurare 1 metro in lunghezza per un peso fino a 11 kg. Attualmente, il primato assoluto di gatto più grande del mondo appartiene a Kefir, un Maine Coon che vive in Russia con la proprietaria Yulia Minina e il cui peso supera i 13 kg!

Credits: Instagram @yuliyamnn

Ps. hai già letto il nostro articolo: Dimensioni gatto Maine Coon: ecco quanto è grande?

Le origini misteriose del Maine Coon

Sulle origini del Maine Coon circola una leggenda che li vedrebbe discendere nientemeno che dai gatti d’Angora che la regina Maria Antonietta di Francia avrebbe fatto inviare nelle Americhe allo scopo di portarli al sicuro in vista dei moti rivoluzionari. Giunti sulle coste americane, mai raggiunti dalla sfortunata padrona che venne decapitata nel 1793, quei fantastici gattoni a pelo lungo si sarebbero accoppiati con i gatti randagi del posto dando origine alla razza.

Secondo un’altra leggenda, il progenitore sarebbe Code, gattone rosso dagli occhi fiammeggianti che teneva compagnia al guardiano del faro di Nable Rock, ultimo avamposto abitato prima delle grandi distese artiche.

Convivere con il gatto più grande del mondo

Il Maine Coon è un gatto che, nonostante la stazza imponente, si adatta perfettamente alle esigenze del suo padrone. Il suo spirito di indipendenza e di grande dignità lo rendono molto affettuoso e riservato al tempo stesso.

Queste caratteristiche lo rendono adatto a vivere anche con persone che non hanno tanto tempo libero da dedicargli, pur che rispettino le sue abitudini lasciandolo libero di agire e muoversi in un territorio abbastanza grande. L’ideale è una casa con giardino, con piante e alberi dove possa affilare le unghie senza essere sgridato, dove possa muoversi senza correre inutili pericoli sotto l’occhio attento e vigile di chi lo ama.

Infine, la sua bella coda è in grado di comunicare il suo stato d’animo. Quando è alta e dritta il Maine Coon dichiara il suo buon umore, se invece la nasconde tra le zampe è triste o impaurito.

Se questo articolo ti è piaciuto, potresti trovare interessante anche: Gatto più raro (e costoso) del mondo: ecco qual è.

Lascia un commento