Se hai già verificato con il veterinario che il tuo gatto non abbia malattie, le cause per cui non usa la lettiera in modo corretto possono essere molteplici.

20 Ottobre 2020 di Chiara Pedrocchi

Se il nostro gatto non utilizza la sua toilette nel modo corretto, la prima cosa da fare è premurarsi di verificare con il veterinario che non abbia malattie. Se così fosse, allora i motivi del suo comportamento potrebbero essere vari. Ma se il micio sta bene, la prima accortezza di cui bisogna tener conto è che ad ogni gatto spetta una cassetta tutta per sé. Per quanto riguarda le cause dell’utilizzo sbagliato, eccone una panoramica:

Perché il gatto ha problemi con la lettiera?

Tra le motivazioni che possono provocare tale evento:

  • La lettiera è troppo sporca
  • Ci sono in casa troppe cassette per i gatti
  • La toilette ha un cappuccio o una fodera
  • La toilette ha i lati troppo alti
  • C’è troppa lettiera nella vaschetta
  • La cassetta si trova in una posizione scomoda che non consente la privacy e non lascia varie vie di fuga
  • C’è stato un cambiamento nel tipo di lettiera utilizzata
  • Il gatto potrebbe essere stato turbato durante la minzione creando un’associazione negativa con la lettiera
  • Il gatto è in conflitto con un altro gatto in casa
  • Il gatto preferisce fare i suoi bisogni su superfici diverse come moquette, terriccio o biancheria da letto.

Se invece non sta bene

Talvolta il gatto potrebbe avere una condizione medica che rende la minzione troppo dolorosa. Le principali malattie che possono influire sull’uso della lettiera includono:

  • Infezione del tratto urinario (UTI). Se il gatto entra spesso nella sua toilette ma produce piccole quantità di urina, potrebbe avere un UTI.
  • Cistite interstiziale felina. Una malattia complessa che provoca infiammazione della vescica. Il gatto potrebbe incominciare a fare i bisogni fuori dalla cassetta a causa dell’urgenza di urinare.
  • Calcoli vescicali o blocco. Se il gatto ha calcoli alla vescica o un blocco, allora la sua minzione sarà molto dolorosa. Potrebbe iniziare ad entrare più spesso nella toilette e piangere o miagolare quando cerca di fare i suoi bisogni.

Cosa possiamo fare noi?

  • Sciacquare accuratamente la lettiera con bicarbonato di sodio o sapone non profumato una volta alla settimana, per tenerla pulita
  • Usare poca lettiera: i gatti (spesso) amano una lettiera poco profonda per fare i bisogni – non più di 5-6 cm di profondità
  • Usare una toilette più grande
  • Non utilizzare fodere o coperchi
  • Provare una cassetta autopulente, generalmente più pulita di una tradizionale
  • Spostare la toilette in un luogo tranquillo in cui il gatto è in grado di vedere chiunque si avvicini e può scappare rapidamente
  • La toilette dovrebbe essere fuori dalla vista del cibo e dell’acqua
  • Se il gatto è anziano o artritico, usare una cassetta con i lati bassi in modo che possa entrare e uscire facilmente
  • Fornire una toilette per ciascuno dei gatti, più una extra. Se in casa ci sono più piani, meglio posizionarne una su ogni livello.

 

Cosa NON fare se il gatto ha un problema con la lettiera

Ecco alcune cose da non fare per riqualificare il comportamento del gatto:

  • Non strofinare il suo naso con le urine o le feci
  • Non sgridarlo e trascinarlo nella lettiera
  • Non confinarlo in una piccola stanza con la sua toilette senza prima provare altri metodi per risolvere il suo problema
  • Non posizionare la cassetta vicino al luogo in cui il gatto mangia o beve
  • Non dargli degli snack mentre usa la lettiera per creare un’associazione positiva. I gatti non vogliono essere disturbati mentre stanno facendo i loro bisogni
  • Tuttavia, posizionare giocattoli vicino alla cassetta potrebbe indurlo a superare la sua avversione per la lettiera

Sforzi per combattere i problemi della lettiera

Infine, se il micio continua a non fare i suoi bisogni nella lettiera è meglio provare a contattare un comportamentista animale o a consultare il veterinario.

Lascia un commento