Cani da appartamento: le razze più adatte


Sempre più famiglie decidono di condividere la propria vita e i propri spazi con un amico a quattro zampe. Certo, è una buona scelta. Ma non tutti hanno il privilegio di avere un giardino per giocare con il cane (non per abbandonarcelo per ore) o, ancora più importante e utile, il tempo da dedicare a uscite e attività, e quindi la scelta andrebbe dirottata sui cani da appartamento. Ma attenzione: la taglia può ingannare (per approfondire: Adottare un cane: indecisione fra taglia piccola, media o grande). Ecco quindi nostri consigli per scegliere in modo consapevole il cane adatto a vivere in un appartamento.

Cani da appartamento: le razze più adatte

Quando si decide di prendere un cane bisogna tener conto di molti fattori. Non solo che è un impegno molto serio e cambierà la vita e le abitudini quotidiane. Ma anche della propria personalità e del proprio stile di vita. E, appunto, del tipo di casa in cui si vive. Mentre ogni cane poi ha le proprie motivazioni che devono essere rispettate per il bene di tutti. Così per esempio se sei una persona molto pigra ma non vuoi rinunciare comunque alla meravigliosa compagnia di un amico a quattro zampe opterai per un cane “da divano” e non da lavoro. Per toglierti ogni dubbio puoi sempre chiedere il consulto di un educatore. Ma vediamo le taglie e le razze che possono essere adatte a vivere in un appartamento.

Cani da appartamento: taglia nana o toy

Se vuoi un cane ma vivi in un appartamento e pensi che sia sufficiente prendere un cane di piccola taglia per fugare ogni perplessità… ti sbagli di grosso! Perché non tutte le razze canine di piccola taglia sono adatte a vivere in una casa. I Terrier, per esempio, nonostante siano di piccola taglia, non sempre sono la soluzione in quanto sono molto vivaci e hanno bisogno di molto movimento (scavare e correre), essendo originariamente nati come cani cacciatori di topi e roditori in genere. Chiaramente parliamo di caratteristiche generali: ci sono Terrier più tranquilli, per esempio lo Scottish, che si adattano meglio a una vita in appartamento.

Ultimamente in tutto il mondo c’è un boom delle razze canine di taglia nana o toy (cani piccolissimi) che sono cani ideali per la vita da appartamento. In questo gruppo vanno ricordati:

  • il Chihuahua,
  • il Bassotto,
  • il tedesco Zwergpinscher,
  • il Bolognese e il Maltese,
  • i Barboncini,
  • i Bichon (Havanais e Friseè),
  • il Griffone,
  • lo Zwergschnauzer
  • il Papillon.

Tutti questi cani sono allegri, giocherelloni, affettuosi e si legano in maniera indissolubile ai familiari, dimostrando loro assoluta fedeltà.

cani da appartamento

Cani da appartamento: i brachicefali

Tra i cani da appartamento ci sono i piccoli brachicefali, caratterizzati dallo schiacciamento del muso e dalla mandibola maggiormente sviluppata rispetto alla mascella. Per esempio:

  • lo Shih-tzu, il Pechinese, il Carlino e il Lhasa Apso: tutti sotto i dieci chili di peso e con un carattere estremamente tranquillo,
  • il Boston Terrier, il Bouledogue Francese (che oltre che andare di moda oggi è anche tra i cani da appartamento che abbaiano meno, in genere) e il Cavalier King Charles: abbinano un temperamento piuttosto pacato alla dedizione al loro partner a due zampe.

Ma anche cani brachicefali di taglia maggiore, primo tra tutti il Bulldog Inglese, sono cani adatti a vivere in un appartamento: si tratta, spesso, di razze che non hanno grosse esigenze di movimento e che sono per certi versi ideali per una vita piuttosto tranquilla.

cani da appartamento

Cani da appartamento: le taglie maxi

Allo stesso modo dei cani di piccola taglia, non è detto che un cane grosso non sia adatto a vivere in appartamento. A dispetto della loro stazza, anche esponenti di cani di razze grandi e giganti possono essere adatti alla vita da appartamento, anche di pochi metri quadrati. A testimonianza di come lo spazio a disposizione non sia sempre così determinante per il benessere psico-fisico del cane. Ne sono un esempio queste razze:

Ma se a un San Bernardo adulto, per esempio, una bella passeggiata può bastare a scaricare energie, un Levriero ha bisogno di correre, e a un Pastore Tedesco o ad altri cani da lavoro è necessario dedicare ogni giorno tempo in abbondanza per il gioco, l’attività dinamica, le interazioni sociali e, meglio di tutto, una o più attività sportive.

cani da appartamento

Le razze canine meno adatte a vivere in casa

Invece i cani che non si adattano bene alla vita d’appartamento e agli spazi stretti sono i cani nordici quali il Siberian Husky, l’Alaskan Malamute (anche se più tranquillo dell’Husky),  i Norsk Elghund, i Laika e simili, per esempio, che hanno necessità di muoversi molto e di coprire grandi distanze.

Anche i grandi guardiani del gregge sono adatti a una vita all’aria aperta e non agli spazi stretti e all’ambiente urbano. Tra loro troviamo il Cane da pastore dell’Asia Centrale, il nostro Pastore Maremmano Abruzzese, il Cane da pastore del Caucaso, il Cane da montagna dei Pirenei, il Cane da pastore di Ciarplanina.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!